14 BUONI PROPOSITI PER L’ANNO NUOVO

di Marta Zoboli
bacio
I Propositi da fare

1) Spendere per fare cose più che per comprarle.
2) Essere più buoni. Ma senza esagerare. (Massimo Cirri)
3) Imparare a fare una cosa che da tanto vogliamo fare, tipo il babà o smettere di giudicare alla velocità della luce chiunque: “Ecco, allora se fai così sei scemo, se fai cosà stupido, invece se fai colà sei bravo”.
4) Vestirsi per farsi del bene e non del male (gli shorts senza calze dopo una certa età fanno male).
5) Impegnarsi davvero per far ridere chi ami, perché non è vero che o viene spontaneo o niente (prova ad accoglierla vestito da coniglio rosa e poi vedi).
6) Quando arriva, saper accogliere la tristezza senza cercare di evitarla mandando 24 sms con scritto “ciao”.
7) Contenere l’entusiasmo quando si fa aggressivo. (Sara Zambotti)
8) Prendere le mie decisioni prima che altri le prendano per me.
9) Evitare di guardare Facebook per riempire il vuoto che sento dentro, perché poi si rischia di mettere dei like sui gattini, su foto di uomini in mutande e sul post della zia “tesoro quando passi dalla zia?”.
10) Smettila di parlare male, in ordine:
di quelli che riempiono di emoticon i messaggi
di quelli che rispondono ahahahah ad ogni tua affermazione
di quelli che devono fare i simpatici sempre
di quelli che a tavola gridano
di quelli che postano le foto dei loro figli in continuazione
11) Continuare a parlare male di quelli che credono di sapere tutto.
12) Per le donne: non chiedere mai troppe spiegazioni sul fuorigioco nel calcio, né sulle colleghe di lavoro, né sulla revisione della macchina.
13) Per gli uomini: la mattina fare la spremuta alla moglie, e metterci anche uno spicchio di sole.
14) Limonare il più possibile anche se non si ha troppa voglia, che tanto poi viene. “Ma caro al supermercato?!” – “Zitta, appoggiati ai detersivi!”

BUONI PROPOSITI (da abolire) PER L’ANNO NUOVO

di Marta Zoboli

ginnastica

I Propositi da abolire

Aboliamo i propositi sul cibo tutti:
da adesso basta dolci
nel 2015 mangio bio
divento vegana
mangerò poco e spesso
mangerò solo cose crude
solo centrifughe
mangerò pizza una volta al mese
basta con l’alcol, dico sì alla spremuta
nel 2015 divento celiaca e allergica ai latticini. “No, perché sai, ho mangiato la pasta al forno e mi sentivo gonfia. Son proprio intollerante” – “Magari basta non mangiarne una teglia!”.

Aboliamo i propositi sull’attività fisica:
giuro che da gennaio corro tre volte alla settimana o due, anche una va bene, ma di corsa però!
ah, finalmente mi iscrivo in palestra così non ho più scuse. Anzi, guarda: più spendo, più mi sento obbligata
son proprio stressata e sento che lo yoga fa per me
ho deciso: inizio zumba

 

 

CATERPILLAR DEL 18 DICEMBRE

ASCOLTA LA PUNTATA IN PODCAST >

PRESEPE-OK

 

LA MUSICA DEL 18 DICEMBRE 

Toploader “Dancing In The Moonlight”
Sarah Jane Morris “Men Just Want To Have Fun”
Mario Venuti “Il Tramonto”
Sam Smith “I’m Not The Only One”
Anna F “Too Far”

Recensioni preventive: L’amore bugiardo e Il ragazzo invisibile

di Marta Zoboli

amorebugiardo

L’AMORE BUGIARDO
Film che vince il primo premio per la traduzione sbagliata, decisamente generica e pure spoiling!
Sì, perché se titola GONE GIRL (Girl sta per ragazza e Gone per andata). Significa che quello che ci lasciano dedurre prima che il film inizi è che probabilmente la protagonista a un certo punto sparirà, ma se me lo chiami L’amore bugiardo, quando lei sparisce la prima cosa a cui penso è “ah, è stato il marito!”.
Ma dai! Ma uffa, insomma… Un film d’amore drammatico, con tante stelline, fuori fa freddo, al cinema fa caldo, c’è il velluto, i popcorn… Voglio andarci e voi mi rovinate tutto?
Anche la locandina con la frase gigante “Non vorresti mai che certe verità venissero a galla” .
Ma infatti, dico i,o e lasciacele scoprire a noi ‘ste verità e fammi vedere ‘sto film!

ragazzo

IL RAGAZZO INVISIBILE
Esce il nuovo film di Gabriele Salvatores. Genere: Fantastico. Più precisamente: Genere Supereroi che prima sono sfigati poi scoprono i poteri e diventano fichissimi.
Ci si aspetta ovviamente che questi film li facciano solo gli americani che hanno budget da milioni e milioni di dollari e hanno effetti speciali che ti possono far saltare sui fili della corrente e far arrivare su Marte. E invece ecco che anche in Italia si può. Certo, se fai il ragazzo invisibile è forse più semplice perché di sicuro fa un sacco di cose pazzesche, ma non lo vedi. Per il genere fantastico ci vuole fantasia, quindi andrò visibilmente a vederlo.
Grazie

Di supereroi tratta anche BIG HERO 6 c’è di mezzo la Disney, un pupazzo enorme tenerissimo, un ragazzino buono e geniale e strepitosi attori animati. Spaccherà lo sento. Ora serve solo un cuginetto come alibi.

FOTOGALLERY: CATERPILLAR AL CIVICO TEATRO DI SCHIO

CLICCA QUI PER VEDERE LA FOTOGALLERY DI CATERPILLAR
LIVE AL CIVICO TEATRO DI SCHIO

luigi-de-frenza-712427

 

CATERPILLAR DEL 17 DICEMBRE

ASCOLTA LA PUNTATA IN PODCAST >

help

 

LA MUSICA DEL 17 DICEMBRE 

The Beatles “Help!”

Jarabe De Palo “Vecina”

 Paolo Conte “Tropical”

Aretha Franklin “Rolling In The Deep”

Mark Ronson/Bruno Mars “Uptown Funk”

LA RECITA DI NATALE DEI BAMBINI

halloweekend-10

Bambini che fanno le prove per fare il cespuglio.
Pastorelli in ansia da prestazione.
Mamme che cuciono costumi da elfi di notte.
Un padre costretto a girare il filmino e poi a realizzare un montaggio con tutti i video degli altri genitori.

QUESTA E’ LA VERA SOFFERENZA DEL CORPO SOCIALE

ASCOLTA IL DIBATTITO >

CATERPILLAR IN DIRETTA DA STRASBURGO

ASCOLTA LA PUNTATA DEL 15 DICEMBRE>

ASCOLTA LA PUNTATA DEL 16 DICEMBRE>

300x1691418733144446cateraaaa

L’Unione Europea è raccontata dai media italiani o come risorsa o come limite, c’è chi la ama e non ne uscirebbe a nessun costo e c’è chi la critica e vorrebbe starne fuori.
Ma dov’è la verità? Caterpillar, sempre attenta a raccontare il positivo anche dove sembra impossibile trovarlo, invia in missione speciale a Strasburgo Sara Zambotti in occasione dell’Assemblea Plenaria del Parlamento Europeo, l’ultima sotto il semestre di presidenza italiana. La politica europea è soprattutto una macchina di sprechi oppure un’efficiente alternativa ai mali nostrani?

C’è fervore e passione tra i banchi dell’Europarlamento o si trovano più facilmente i “trombati” delle scene politiche dei vari Paesi? 

In diretta da Strasburgo Caterpillar intervista il meglio dell’Europarlamento, cercandolo anche nelle auto blu e tra i tavoli della mensa.

 

 

LA MUSICA DEL 15 DICEMBRE 
Meredith Brooks “Bitch”
Niccolo` Fabi/Max Gazze` “Come Mi Pare”
One Republic “I Lived”
Noah & The Whale “Blue Skies”
Jungle “Busy Earnin”

LA MUSICA DEL 16 DICEMBRE 
UB40/Chrissie Hynde “I Got You Babe”
Echosmith “Cool Kids”
Hozier “Take Me To Church”
Malika Ayane “E Se Poi”
Lenny Kravitz “New York City”

La protettrice della settimana: Vivien Leigh

di Marta Zoboli

 

Vivien-Leigh-il-viso-da-bambola-anni-30_su_vertical_dynVivien-Leigh-vivien-leigh-12241656-766-1000

Vivien Leigh, nome d’arte di Vivian Mary Hartley

Via col vento, traduzione di Gone with the wind: perfetto.
Rossella O’hara interpretata da Vivien Leigh: perfetto.
Vivien leigh doppiata da Lydia Simoneschi: magistrale.
Clarke Gable un super maschio e Lesley Howard Ashley, il biondino: giustissimi.
Il fatto che si diano sempre del VOI: mitico.
Tratto dal romanzo premio Pulitzer di Margaret Mitchell: una garanzia.
Tre registi: Victor Fleming, George Cukor e Sam Wood. Grandissimi.

Insomma, era difficile che il film non diventasse un cult!
Fu proiettato per la prima volta il 15 dicembre del 1939 ad Atlanta, in Georgia. A questa proiezione non poté prendere parte la mitica Mami, per via delle leggi razziali all’epoca in vigore nello Stato.

 

(continua…)

Caterpillar va all’Europarlamento: live da Strasburgo

strasburgo

 

Dopo il Papa, Beppe Grillo e Conchita Wurst all’Europarlamento arriva Caterpillar.

L’Unione Europea è raccontata dai media italiani o come risorsa o come limite, c’è chi la ama e non ne uscirebbe a nessun costo e c’è chi la critica e vorrebbe starne fuori. Ma dov’è la verità? Caterpillar, sempre attenta
a raccontare il positivo anche dove sembra impossibile trovarlo, invia in missione speciale a Strasburgo Sara Zambotti in occasione dell’Assemblea Plenaria del Parlamento Europeo, l’ultima sotto il semestre di presidenza italiana. La politica europea è soprattutto una macchina di sprechi oppure un’efficiente alternativa ai mali nostrani?
C’è fervore e passione tra i banchi dell’Europarlamento o si trovano più facilmente i “trombati” delle scene politiche dei vari Paesi? In diretta da Strasburgo Caterpillar intervisterà il meglio dell’Europarlamento, cercandolo anche nelle auto blu e tra i tavoli della mensa.