Se io fossi Cristoforo Colombo, oggi che è l’11 ottobre 1492, sarei un po’ inquieto.
Sono in mare dalle sei del mattino del 3 agosto e mi son sempre chiesto perché se parti per un viaggio lungo un’eternità verso l’ignoto devi anche fare un’alzataccia. Tre giorni dopo, 6 agosto, mi si è rotto il timone della Pinta. Sabotaggio? Sfiga? Vai a saperlo. Comunque scalo di un mese a La Gomera, isole Canarie, per le riparazioni. Tre giorni di viaggio e un mese di ritardo, ottima tabella di marcia. A La Gomera parlano fischiando, sono gli unici al mondo< a farlo, ed è anche l’unica cosa interessante dell’isola. Siamo ripartiti il 6 settembre. Poi 40 giorni di mare senza vedere altro che mare. Poi il Mar dei Sargassi, una prateria di alghe marroni pure puzzolenti. “Significa che la terra è vicina” dico all’equipaggio che mi è un po’ nervoso. Io non ci credo. E credo che non ci creda neanche la ciurma.

colombo

Il giorno dopo, 17 settembre, impazziscono le bussole. Si chiama declinazione magnetica, non ho mai capito cosa sia ma è peggio di quando il navigatore satellitare sbaglia strada. Ciurma nervosissima.
Il 6 ottobre riunione generale dei comandanti a bordo della Santa Maria. Martín Pinzón suggerisce di cambiare rotta da ovest a sud-ovest. Il 7 ottobre ordino di virare a sud-ovest perché ho visto alcuni uccelli che vanno di là e mi fido più di un gabbiano che di Martin Pinzon. Ieri, 10 ottobre 1992, principio di ammutinamento. Assemblea tesa con la ciurma. Mediazione del delegato CGIL di bordo e stesura di un accordo: se entro 2 o 3 giorni non si vede terra facciamo marcia indietro. Oggi, giovedì 11 ottobre, abbiamo avvistato in mare un giunco, un bastone e un fiore fresco.
Poi, nella notte ho intravisto in lontananza una luce. Mi emoziono, lo scrivo nel giornale di bordo: ”como una candelilla que se levava y se adelantaba”.

Qualche secolo dopo i biologi marini spiegheranno che quella luce era bioluminescenza. Una femmina di Odontosyllis, il verme di fuoco della Bermuda, che la notte brilla a intervalli e sembra una candela. Ma io me ne frego. Domani è un altro giorno. Domani è il 12 ottobre e me lo sento, succederà qualcosa.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>