Dura pochi giorni quindi fate il pieno di sonno prima così a Senigallia non dovete sprecare tempo con la testa sul cuscino!

Lasciate a casa i sandali di pelle fatti a mano perché sappiate che lo stereotipo lo richiederebbe ma a noi gli stereotipi hanno annoiato quindi per l’uomo benissimo una scarpa ginnica giovane e per le donne piedi nudi con sandalo tacco 12 da portare rigorosamente in mano così si fa capire che all’occorrenza… anche noi si è pantere!

Vestiti leggeri perché arriva l’anticiclone Caronte misto alla temperatura di Giuda e al vento di Lucifero… insomma farà un caldo del diavolo e questo non aiuterà a far uscire il bravo ragazzo che c’è in voi ..quindi organizzatevi anche per quello.

marta-caterraduno

Non c’è bisogno di portare magliette ci sono quelle di Libera da comprare…a Senigallia funziona così stilisti trendy out maglietta di Cinzia Poli in…. ecco però magari un pantalone che vi stia bene portatelo, vedervi in mutandoni e t shirt non è proprio un gran piacere per gli occhi …

Cappelli, occhiali, potente deodorante e soldi per offrire aperitivi a tutti ..noi!

Uno strumento che possibilmente sapete suonare perché si sa mai che vi troviate all’alba a improvvisare un blues sulla spiaggia con Irene Grandi e comunque l’uomo che suona fa sempre un po’ sangue… lo dico perché non c’è mica solo Irene Grandi ci siamo anche io e la Zambotti.

La cosa più importante: portatevi la voglia di divertirvi di quel giugno in cui avete finito il liceo senza materie a settembre.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>