Pongo è un genere di primati della famiglia degli ominidi le cui specie sono comunemente indicate come oranghi.
L’orango
Il termine Pongo deriva mpungo, originario della lingua kikongo della tribù dei Vakaputanga una tribù del menga-

Il 90% degli orango è presente nelle foreste del Borneo ed è l’unico primate che vive al di fuori dell’Africa, smentendo di fatto la teoria che Bongo Bongo Bongo stare bene solo al Congo non mi muovo no no.

Per l’orango la foresta è di vitale importanza, infatti trascorre la sue giornata saltando da un albero all’altro, mangiando frutta e dormendo tra i rami come un Igor il Russo qualsiasi.

paolo-nascondino

La più grande minaccia per la sopravvivenza degli orango non sono altri predatori ma il disboscamento delle foreste da parte dell’uomo. Spesso, per questo, i cuccioli di orango rimangono con la madre fino agli otto anni, età in cui escono di casa e sempre che ce ne sia rimasto uno si fanno il loro giaciglio.

L’orango è un animale principalmente solitario tranne nei momenti dell’accoppiamento. Nella fase di corteggiamento ed in presenza di altri maschi l’orango può diventare molto aggressivo.
Diverso e più elegante è l’approccio dell’orango tango che per accoppiarsi va nelle milonghe con i capelli ingellati e la camicia aperta.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>