Il 17 maggio del 1990 (non 1790 e nemmeno 1890, ma 1990) l’omosessualità è stata finalmente rimossa dalla lista delle malattie mentali.
14 anni dopo il 17 maggio è diventato la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia.
Quindi approfitto di questa giornata per affrontare una volta per tutte la questione del “sarà micaaa…” quell’espressione così fastidiosa che sento spesso usare essendo in età da amici con figli.

Aldo vuole fare il parrucchiere… sarà micaaaa…
Luigi vuole fare danza, sarà micaaa…
È una femmina e si veste come un maschio, sarà micaaa…
Pensa che a Elisa non piacciono le principesse, sarà micaaa…

marta-zoboli-bretelle

Ma allora?! E un gigantesco chissenefrega non lo vogliamo dire? E poi perché quella sospensione …sarà micaaa…? Almeno finisci la stupidaggine che hai iniziato, fai come me che da oggi 17 maggio ho deciso di andare fino in fondo e di usare i sarà mica in modo più coraggioso.

Ha sempre il broncio sarà che si sente solo …o sarà mica “solo” antipatico.
Non ha mai voglia di studiare sarà che non si trova bene con la maestra… o sarà mica un fannullone (fancazzista).
Tira schiaffi a tutti poverino sarà perché è insicuro…o sarà mica stronzo.

Quindi da oggi giornata internazionale contro l’omofobia bifobia e transfobia perché non cominciamo a fare attenzione a come utilizziamo i “sarà micaaa” …? sarà mica che così facendo diventiamo persone migliori.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>