Il 20 marzo è la giornata mondiale della felicità, sancita dall’Assemblea generale dell’Onu “consapevole che la ricerca della felicità sia lo scopo fondamentale dell’umanità”. Molti Stati riconoscono l’importanza della felicità tanto da inserirla  nella loro Costituzione, come in America “tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità” o  in Francia ” Lo scopo della società è la felicità comune”.

Ma i pionieri della felicità, il Paese che ha scelto di anteporla alIa produttività è il Buthan, un piccolo stato montuoso dell’Asia, di religione buddista. Sin dai primi anni ’70 ha adottato l’obiettivo di Felicità interna lorda come standard di riferimento, misurandola con il Fil o Gross National Happiness e innescando così un dibattito sui Pil alternativi tuttora in corso.
Anche se siamo ancora lontani dai propositi del Buthan, vale la pena perseverare.
Buona ricerca della felicità a tutti!

Un po’ di frasi sulla felicità:

MARGUERITE YOURCENAR da Le Memorie di Adriano
“Qualsiasi felicità è un capolavoro: il minimo errore la falsa, la minima esitazione la incrina, la minima grossolanità la deturpa, la minima insulsaggine la degrada”.

ALDA MERINI
“La miglior vendetta? La felicità. Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice.”

FRIEDRICH NIETZSCHE
La felicità non è fare tutto ciò che si vuole, ma volere tutto ciò che si fa.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>