Per molti la nascita dello smartphone coincide con la presentazione del primo iPhone ignorando però, che già nel 1992, IBM brevettò  Simon, un prototipo che oltre alle comuni funzioni di telefono incorporava anche calendario, rubrica, orologio, block notes, funzioni di e-mail e giochi.

Il modello successivo al Simon, fu il Garfunkel che permetteva anche di scegliere le suonerie.
Lo smartphone venne presentato come telefono intelligente.  All’inizio si pensò il termine gli fosse attribuito per esaltarne la grande autonomia di elaborazione, mentre solo successivamente si scoprì che la definizione “intelligente” venne usata per differenziarlo dagli utenti che il più delle volte non lo erano.

smartphones

La vita delle persone da quel giorno cambiò in meglio portando grandi benefici pratici alla vita quotidiana.
Ad esempio prima della sua invenzione, sse si andava al ristorante e si voleva far sapere agli amici cosa si era mangiato, le portate del menù andavano prima disegnate, poi pitturate, aspettare che asciugassero e infine andare in Posta per spedirle a tutti.
Lo smartphone rispetto al telefono cellulare era dotato di maggiore memoria, ciononostante era comunque facile dimenticarlo ovunque.
Un’altra grossa differenza fu l’evoluzione/involuzione del linguaggio, infatti con l’introduzione delle emoticon e delle Emoji  si tornò a comunicare con i geroglifici come facevano gli Antichi Egizi.
Le emoticon furono introdotte per sopperire alle gravi lacune del T9 il correttore automatico che permetteva di completare in minor tempo una qualsiasi parola con Sto Arrivando.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>