Venerdì 24 febbraio, nella giornata dedicata al risparmio energetico promossa dalla campagna di Rai radio2 “M’illumino di meno”, il MUSE spegne le luci e “accende” emozioni e parole, all’interno della mostra PIAZZA, fresca di inaugurazione (ore 17.30). Il percorso ideato dal museo inizia infatti con una visita alla mostra dell’artista Matteo Boato a “lume di led”, seguita da un percorso sui temi della sostenibilità e delle più moderne tecnologie che favoriscono il risparmio energetico, un dialogo con i ricercatori e brevi approfondimenti sui consumi energetici quotidiani.

Spegnere una lampadina vuol dire anche… Ascolta i podcast

  •  Il MUSE per M’Illumino di Meno 1
    Spegnere una lampadina vuol dire anche… non sprecare il capitale naturale. Alessandra Pallaveri mediatrice culturale del MUSE
  • Il MUSE per M’Illumino di Meno 2
    Spegnere una lampadina per salvare un po’ tutti. Massimo Bernardi, curatore della mostra in corso al MUSE Estinzioni, storie di catastrofi e di altre opportunità
  • Il MUSE per M’Illumino di Meno 3
    Spegnere una lampadina vuol dire anche… Capire che l’efficienza energetica può trarre in inganno! David Tombolato, mediatore culturale del MUSE

L’evento si suddivide in tre momenti:  a partire dall’ingresso, i visitatori attraverseranno gli spazi del museo fino a giungere alla mostra pittorica dell’artista trentino. Durante il percorso, sarà possibile assistere a “pillole di scienza”, piccoli esperimenti, dimostrazioni sui consumi e sulle tecnologie di produzione energetica  all’avanguardia grazie alle quali sarà possibile osservare e misurare il consumo di oggetti legati alla  vita quotidiana (phon, lampadine, carica batterie per cellulari, ecc..), per capire il dispendio energetico e i comportamenti che maggiormente  impattano sulle bollette di casa.

 muse

Il tragitto sarà arricchito infine con alcuni tavoli di approfondimento su progetti speciali, che vede la presenza di alcune realtà esterne e interne al museo. In  particolare:

Pillole di tecnologia del FABLAB; Il MUSE FabLab è uno spazio aperto e condiviso per maker, famiglie, scuole e enti di ricerca, insieme ai quali si divulgano, formano e sviluppano nuove idee. Saranno esposti prototipi basati sulla scheda di prototipazione elettronica più famosa al mondo, Arduino. Nel corso della serata si avrà la possibilità di provare i prototipi, capirne il funzionamento e il processo che ha portato alla loro creazione.

Progetto Wonderbag (Mazingira). Wonderbag, come suggerisce il nome, è proprio una borsa delle meraviglie: seguendo il principio fisico dell’isolamento termico, questa borsa coibentata permette al cibo – una volta portato a ebollizione – di continuare a cuocere senza bisogno di legna da ardere e carbone. La Wonderbag contribuisce a ridurre l’incidenza di pratiche di deforestazione, così come i danni alla salute causati dai fumi nocivi domestici, i quali colpiscono principalmente donne e bambini. Il MUSE e Associazione Mazingira, in collaborazione con il Centro Moda Canossa, presentano uno strumento per poter essere protagonisti del cambiamento, iniziando dal proprio modo di cucinare. Una riflessione sul risparmio energetico e sulla salvaguardia del pianeta che passa attraverso il saper-fare di ogni giorno.

Car-sharing. L’invito alla serata M’illumino di meno 2017 con tema “CondiVIVO” è proprio in linea con gli obiettivi di Car sharing, che invita privati e aziende a condividere l’uso dell’auto. Come? La prenoti per l’orario e il tempo necessario per le tue attività e poi la riconsegni, in modo che altri la possano utilizzare… lasciandola parcheggiata, inutilizzata, il meno possibile. Il sogno Car sharing, però, va oltre: più auto condivise, meno auto parcheggiate e in circolazione, più spazio liberato… più città da vivere. La proposta per la serata si comporrà di due attività contemporanee. Un gruppo risolverà un cruciverba, con i termini caratteristici del car sharing mentre l’altro proverà a capire, sperimentando, lo spazio occupato e liberato utilizzando mezzi di trasporto diversi.

Croce rossa italiana. Da diversi anni Croce Rossa Italiana è partner ufficiale nella giornata nazionale del risparmio energetico promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio2. Fra gli obiettivi dell’Associazione ci si propone di promuovere stili di vita sani e sostenibili e di fare prevenzione contro i rischi da catastrofe dovuti ai cambiamenti climatici.

In occasione della giornata del silenzio energetico, prevista quest’anno il 24 febbraio 2017, il Comitato della Provincia autonoma di Trento della Croce Rossa Italiana sarà presente nella serata organizzata dal Muse nella struttura museale, facendo sensibilizzazione sull’importanza del risparmio energetico e portando l’attenzione sull’uso di energie rinnovabili per ridurre il nostro impatto sull’ambiente e mitigare le cause del cambiamento climatico.

La campagna 2017 di M’illumino di Meno è stata presentata al MUSE con una diretta  live, lo scorso 20 gennaio. A seguito di questo appuntamento, il museo ha lavorato con la redazione di Caterpillar, producendo alcune video-pillole e podcast audio dal titolo SPEGNERE UNA LAMPADINA VUOL DIRE ANCHE… nelle quali si ampliano le tematiche affrontate dalla campagna, estendendo il concetto di risparmio energetico a quello generale di sostenibilità. Le pillole video e i podcast sono visibili e ascoltabili sul profilo Facebook del MUSE, Museo delle Scienze.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>