Sulla Gazzetta di Parma del 4 giugno 1957 si legge “Genitori sposerebbero figlia moralissima, fine, trentasettenne, appartamento ereditato, ereditiera, con massimo cinquantenne anche vedovo, purchè libero, impiegato, religioso, distinto”.

www.oggiespatrio.it-job-search-australiaNon sappiamo come è finita la storia di questa 37enne che se ancora viva oggi dovrebbe avere 94, ma certo è che i suoi genitori non sono stati gli unici ad aver cercato l’anima gemella attraverso gli annunci matrimoniali.

La pratica degli annunci nasce in Inghilterra nel XVII secolo quando l’abolizione della censura e lo sviluppo dell’industria tipografica avevano favorito la diffusione di una stampa destinata alla classe media.. Il primo annuncio che conosciamo apparve il 19 luglio del 1695 su un quotidiano inglese: accanto alla vendita di uno stallone arabo e di un letto usato, compariva la prima ricerca amorosa. Da alcuni studi fatti sugli annunci degli ultimi decenni emerge che ci sono alcune ricorrenze da paese a paese, tendenzialmente l’uomo cerca giovinezza e offre sicurezza finanziaria e la donna cerca protezione. Infatti una ricerca per parole chiave ha riscontrato come negli annunci maschili tornano spesso parole come “gradevole”, “di bell’aspetto”, “sane” e una preferenza per un’età non avanzata. Negli annunci femminili, al contrario, sono più comuni i richiami al “reddito”, o al “patrimonio”. La leggenda racconta che anche i genitori di Benedetto XVI si siano incontrati grazie a un annuncio matrimoniale su un giornale bavarese.

Ma qualcosa negli anni è cambiato, oggi sono le donne a pubblicare più inserzioni e dal 2002 sul New York Times è presente anche una rubrica dedicata agli incontri tra omosessuali.

Così il 4 giugno Caterpillar, si ricorda di tutti quelli che si sono incontrati tramite gli annunci e della signora moralissima che speriamo abbia felicemente potuto scegliere il suo amore senza lo zampino dei genitori.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>