Il 18 marzo del 1662 comincia la storia dei trasporti pubblici. Ancora una volta tutto parte dalla Francia, da Parigi, dove un uomo ha l’idea di collegare Porte Saint Antoine al Palazzo di Lussemburgo con una forma antesignana degli autobus, un serpentone composto da 7 carrozze.

Tra i due punti ci sono circa 3 chilometri, si passa da Montparnasse, poi si gira in Boulevard St. Michel si va dritto e si arriva. Oggi ci vogliono 15 minuti, 4 fermate di metropolitana, a piedi solo una mezzoretta se ci si ferma a guardare le vetrine.

L’uomo che ebbe l’idea fu il filosofo, matematico, teologo Blaise Pascal che, forse non tutti sanno, fu anche impresario della prima ditta di trasporti pubblici in Europa. Non era nuovo alle invenzioni, aveva già progettato la prima calcolatrice della storia, la Pascalina. A dire il vero i cavalli non portavano molta fortuna al filosofo. Qualche anno prima, infatti, mentre attraversava il ponte di Nueilly i puledri che trasportavano la sua carrozza si imbizzarrirono, saltarono il parapetto mentre il cocchio rimase a penzolare e il filosofo si salvò per un soffio (andò più o meno così).

Lì Blaise decise di abbandonare gli studi matematici per dedicarsi da laico alla meditazione e allo studio della teologia tra i giansenisti .

Non si sa esattamente com’è che decise di aprire una ditta di trasporti pubblici, ma ci piace l’idea che uno dei più grandi filosofi di tutti i tempi immaginò anche una soluzione collettiva per muoversi in città e che proventi erano destinati al sostentamento dei poveri. Fu una delle ultime invenzioni di Pascal, che mancò solo qualche mese dopo. Di lui ci piace ricordare questo pensiero: “L’unica causa dell’infelicità dell’uomo è che non sa come stare tranquillo nella sua stanza.” e menomale, viene da aggiungere.

Il 18 marzo, Caterpillar si ricorda di Blaise Pascal e di tutti i mezzi pubblici su cui incontriamo persone, animali, leggiamo libri e ci addormentiamo.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>