Non conoscevo la storia di Harvey Milk prima di vedere il film diretto da Gus Van Sant con Sean Penn si è meritato l’Oscar come miglior attore protagonista.
La storia finisce il 27 novembre del 1978 e racconta di un cittadino americano, il primo politico dichiaratamente omosessuale eletto negli Stati Uniti. Il suo nome è Harvey Milk.

harv-e1387492960385

Milk viene da una famiglia ebrea di origini lituane, cresce vicino a New York, studia matematica, si arruola in marina e fino a qui nessuno sente di parlare di lui. Nel 1972 all’età di 40 anni si trasferisce a vivere sulla west coast, nel quartiere Castro di San Francisco, il quartiere più gay friendly degli Stati Uniti che prende il nome da un rivoluzionario messicano.

keyart

Qui Milk apre un negozio di fotografia: il Castro Camera, che ben presto diventa un punto di riferimento per la comunità Gay del quartiere.

Da sempre attivo nei movimenti per la difesa dei diritti civili, decide di “metterci la faccia”, come diremmo oggi e di candidarsi alle elezioni politiche dichiarando apertamente la sua omosessualità. Il Castro Camera diventa la sede del suo comitato elettorale ed è il 1977 quando Harvey Milk viene eletto. Resta in carica solo per un anno perché viene ucciso il 27 novembre nel 1978 da un politico locale che, dichiarò poi, non accettava che a San Francisco si riconoscesse dignità civile alla comunità omosessuale.

Il 27 novembre Caterpillar si ricorda di Harvey Milk, del sindaco di Pescara che a lui ha dedicato una strada e di tutti quei luoghi sulla terra dove le differenze non fanno più paura.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>