Fino al 1977, il 1 ottobre è stato il primo giorno di scuola per tutti i bambini di Italia.
Si festeggiava San Remigio e infatti i bambini della prima elementare venivano chiamati Remigini.
Si andava a scuola col grembiule blu o nero per i maschi e bianco per le femmine, c’era ancora il buco per il calamaio sul banco, le lavagne non erano ancora digitali e soprattutto si stava 20 giorni di più in vacanza rispetto a oggi.
Non c’erano ancora gli zaini ma si utilizzavano le cartelle, non c’erano le Wynx e i Power Rangers ma Topolino.
Le maestre erano soprattutto donne… ma a dire il vero questo non è cambiato, è così anche oggi!
I genitori non accompagnavano i bambini in macchina e non lasciavano l’auto in doppia fila con le quattro frecce.
Caterpillar si ricorda di tutti gli alunni, di tutti i maestri e tutti gli inizi.

Comments

comments

2 thoughts on “Primo Ottobre, primo giorno di scuola. Di Sara Zambotti

  1. Bei ricordi, durante i primi giorni di scuola, quando cercavi di farti la compagnia di amichetti per tornare a casa insieme, rigorosamente a piedi e, più avanti, quando prendevi una nota e sapevi che a casa poi sarebbero stati dolori.

  2. I grembuli spesso avevano lo scudetto in plastica sul braccio ad identificare la classe e le scarpe erano (quando andava bene) le Kikers originali d’inverno ed i sandali con gli occhi in primavera estate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>