Vi aspettiamo a Senigallia, piazza Roma, il 4 luglio dalle ore 17, per scoprire gli altri lotti e le performance “a cappello” dei protagonisti di Caterpillar e CaterpillaAM.

Quest’anno l’intero ricavato dell’asta serve a finanziare il progetto “La legalità mette radici”, che prevede la piantumazione di alberi di ulivo e da frutto nei terreni confiscati in Sicilia, Calabria e Campania.

 

1. piano street donato da Pianocity (decorat​o​ da street artists)
Pianoforte verticale risalente mediamente agli anni ‘70/’80 del 1900. E’ uno strumento di studio, con meccanica scoperta, corde incrociate, 88 note, con sordine.
Un pianoforte europeo, rappresentante di una scuola che affonda le sue radici nella storia della musica e degli strumenti a tastiera. Pur essendo un pianoforte da studio, presenta qualità timbriche e meccaniche di qualità. Si tratta di uno strumento perfetto per iniziare, dando l’opportunità al novizio di avere sotto le dita un pianoforte robusto e pronto a tutto, ma allo stesso tempo testimone di una tradizione che dura e durerà nel tempo.
Il pianoforte fa parte dell’installazione-concerto #10 Pianos Street, ideata e composta da Yae per Piano City Milano nel 2013. Allestita alla Galleria d’Arte Moderna di Milano nelle successive edizioni di Piano City Milano, ha rappresentato la manifestazione in diverse altre occasioni tra cui
l’Inaugurazione della nuova Darsena di Milano nel 2015 e l’inaugurazione di Expo in Città e del Museo della Pietà Rondanini.
L’opera prevede l’utilizzo di dieci vecchi pianoforti, rimessi a punto sotto l’aspetto meccanico-acustico, ed elaborati esteticamente con colori, scritte e immagini dai writers della città. E’ stata concepita con la filosofia del chilometro zero e con l’idea di portare le energie della periferia della città verso il centro (gli street artist, le scuole musicali, i vecchi pianoforti verticali)
e viceversa (i costi di produzione, il progetto benefico).
N.B.: Il trasporto, oneroso, è offerto da TNT, quindi NON a carico dell’acquirente

2. Campanella per richiamare i deputati all’ordine donato dalla Presidente Boldrini

3. Codice di Procedura Penale utilizzato in Aula Bunker nel Maxiprocesso di Palermo donato dal Presidente Grasso

4.  copia originale del ’76 degli atti parlamentari della Commissione Antimafia con la Relazione conclusiva di minoranza presentata da Pio La Torre donata dall’attuale Presidente della Commissione Antimafia rosy Bindi
(la prima in cui si fa esplicitamente menzione del rapporto mafia-politica)

5​. frammento Muro di Berlino​ ORIGINAL​
prelevato in loco dai conduttori di CaterpillarAM in occasione delle celebrazioni per i 25 anni dalla caduta del muro. E’ un pezzo ufficialmente certificato, non paccottiglia da turisti. Garantisce Solibello.​

6​. opera – collage di Velasco Vitali

7​. tela di Pao raffigurante uno dei celebri Pinguini

8​. lotto Expo: alcuni pezzi introvabili dai padiglioni di tutto il mondo (1. modellino padiglione UK in rame; 2. personaggio dei cartoni da Rep. Ceca; 3. Happy Lilly, mucchina in legno con chiazze rosse ambasciatrice della Svizzera in giro per il mondo; 4. scrigno di pensieri sul futuro di bambini dal Childrens’ Park; 5. Coca Cola offre PlantBottle, prima bottiglia al mondo in plastica di origine 100% con materiali di origine vegetale e 100% riciclabile. Presentata in anteprima in Expo il 5 giugno, giornata mondiale dell’ambiente.È un prototipo, arriverà sul mercato tra qualche anno. 6. Messico, anfora in argilla di Oaxaca)

9​.​ Dipinto di Mirko Artuso per il Festival delle Basse
Se togli l’acqua i pesci cominciano a volare, 43cm x 32cm – tecnica mista – acrilico  inchiostro e collage
“Se togli l’acqua i pesci cominciano a volare
Diventano aquiloni, vele in mezzo al mare
Un mare di stelle
Diventano la luna, tonda bianca e luminosa
Come occhi in mezzo al cielo
Guardano la terra rotolare
Fino in fondo la, dove adesso c’è il mare”
Matteo, Francesca e Marco mi hanno raccontato il loro progetto di Festival e le terre basse in cui vivono e io ho pensato subito a queste parole. Mi pare che raccontino in modo insolito quei luoghi. Da queste parole e da questo incontro è nato il disegno che è diventato l’immagine guida del festival. Un disegno immediato e schietto (credo) a metà tra storia e sogno. (Mirko Artuso)

1​0​.​ ​2 abbonamenti al cinema Gabbiano​ di Senigallia (tutta la stagione)

1​1​. lotto Caterpillar Distribuscion : dvd preferiti dei conduttori con motivazione e dedica

12. Tavola del bacio tra Diabolik e Eva Kant disegnata da Giuseppe Palumbo dal vivo al CaterRaduno
su carta di puro cotone Magnani Annigoni, splendida carta creata dal Maestro Annigoni e da una delle cartiere più antiche d’Italia (forse la più antica, dal 1404) ormai chiusa, la Magnani di Pescia.

1​3​. Kit per campagna elettorale per il Referendum pro matrimoni civili tra persone dello stesso sesso in Irlanda (Yes Equality Campaign)

14. Modellino da collezionisti Lamborghini
L’azienda che ha vinto il “Top Employer Italy 2015″, riconoscimento assegnato tutti gli anni dal Top Employers Institute alle imprese con eccellenti ambienti di lavoro e avanzate politiche di gestione delle Risorse Umane, offre un modellino che raffigura la qualità del design made in Italy del proprio prodotto. Un pezzo da collezionisti: Questo modellino in resina vuole rappresentare il concetto architettonico e lo stile della Lamborghini Huracán, le cui linee sono enfatizzate dal colore bianco. Si tratta di una vera e propria opera d’arte, creata dal Centro stile di Lamborghini per Libera.

15. Lex Porcellum di Opiemme
E’ un lavoro a tempere e spray su tela, 50×50, del 2013. Presentato a Studio D’ars in quell’anno.
Il suo valore attuale è di euro 800.

16. Caparezza, stampa della copertina dell’ultimo disco
La stampa fa parte delle 200 riproduzioni a tiratura limitata del dipinto dal quale è stata tratta la copertina del nuovo album di Caparezza “Museica”. Ogni singola stampa è autografata da Caparezza e da Domenico Dell’Osso,capostipite dei pop surrealisti italiani, timbrata a secco, numerata e impreziosita manualmente da Dell’Osso. A ulteriore garanzia si allega alla presente stampa un certificato di autenticità con numero identificativo della stessa, nome e cognome dell’acquirente; tali dati entreranno a far parte dell’archivio personale dell’Artista.

17. Fisarmonica Super Salas Stradella, modello “Aldrovandi”, 96 bassi, unica, anni ‘40
ristrutturata e sopravvissuta alla guerra. Appartenuta a un maestro di musica e passata poi al figlio, partigiano con il nome di “comandante Al”
La fisarmonica è stata costruita attorno agli anni ’40 dalla ditta Salas di Stradella, probabilmente su commissione del maestro direttore di orchestra Aldrovandi, poi emigrato perché contrario al regime (si rifituava di suonare inno fascista). La fisarmonica è in terza/quarta con delle voci stupende, è stata completamente restaurata mantenendo però le caratteristiche costruttive di quegli anni. Le voci sono le stesse, inchiodate e cerate, come pure il mantice che mantiene le caratteristiche classiche della copertura in raso rosso. In ottime condizioni, manale, tracolle, serra mantici sono nuovi, tutte le voci sono state smontate, pulite ed impellate, le valvole del canto e dei bassi sono state rifatte, non è una fisarmonica moderna, ma ha un suono bellissimo ed ha un fascino unico.

18. Cappellino di Nina Zilli
cappellino personale donatole a Sanremo

19. top in lino di sartoria
frutto di un progetto di insegnamento di cucito realizzato all’interno della sezione femminile del carcere di capanne PG.

20. pallone ufficiale della Coppa del Mondo di rugby 2015 in anteprima
L’Ambasciata britannica è lieta di offrire per l’asta del Caterraduno il pallone ufficiale della Coppa del Mondo di rugby 2015, in programma nel Regno Unito dal 18 settembre al 31 ottobre prossimi. Con questa scelta desideriamo esaltare i valori di lealtà rappresentati dallo sport in generale e in particolare dal rugby, sport nazionale britannico.

21. Copia da esposizione del libro di fotografie volume “La paura rimane ogni volta che piove”
ritratti di Senigalliesi colpiti dall’alluvione

22. Vignetta Cinzia Poli originale della maglietta

23​. vignetta originale della maglietta per Libera realizzata a mano da Sergio Staino

24. Vignette di Greg (di Lillo e Greg) realizzate dal vero al Caterrraduno

25. Vignette di Tuono Pettinato realizzate dal vivo al Caterraduno

26. Vignette di Sualzo realizzate dal vivo al Caterraduno

27. Fotografia scattata dalla terrazza della sede di Libera di via IV Novembre a Roma (ex casa d’appuntamenti della banda della Magliana) dai fotografi Tommaso Ausili e Carlo Gianferro,
vincitori di due premi World Press Photo rispettivamente nel 2010 e 2009.
La foto fa parte del progetto progetto – Al di là del bene, di cui c’è anche un sito in costruzione, in cui stanno fotografando tutti i beni confiscati, quello che erano e quello che sono diventati.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>